VespaHP.eu

Il forum della Vespa HP
Oggi è dom nov 19, 2017 3:19 pm

Tutti gli orari sono UTC +1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: O.T.: Limite di elaborazione vespa
MessaggioInviato: ven gen 27, 2012 11:50 am 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer nov 28, 2007 7:33 pm
Messaggi: 1880
HO INSERITO I MESSAGGI DI O.T. IN QUESTO THREAD COSICCHE' SI RIESCA A DISCUTERNE SENZA INQUINARE TOPIC UTILI PER L'ELABORAZIONE

Zucchi13
-----------------------------------------------
C'è da dire anche che tu giudichi pesante un 130 polini, che in configurazione standard avrà 12-13cv al massimo...
Io l'ho avuto e ti posso dire che è un ottimo motore sia per tirare sia per andare a passeggio, e non dà noie.

Basti pensare che c'è chi ha vespe con più di 30cv... Quelle, anche secondo me, non hanno senso, sono solo pericolose, preferisco una moto a questo punto :wink:

Scusate l'O.T.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: motore da turismo
MessaggioInviato: ven gen 27, 2012 7:26 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 13, 2006 7:12 pm
Messaggi: 961
Località: Brugherio (MI)
Già che siamo in O.T., e visto che l'argomento è interessante :linguaa:

Ci sarebbe da chiedersi fino a che punto dunque sia "sensato" e logico elaborare una vespa e qual è il limite oltre il quale invece la cosa perde di ragionevolezza fino a diventare inutile e addirittura pericolosa :oo , insomma qual è il limite di potenza oltre il quale è meglio non spingersi...12cv?...15??...20??? o ancora oltre? :paura:
Purtroppo temo che ciascuno potrebbe dare a questa domanda una risposta diversa, c'è chi magari, non accontentandosi della potenza di un Falc, si cimenta nella costruzione di un proto raffreddato a liquido :paura: :twisted: e chi magari ritiene già pericoloso un 130 Polini, perchè la Vespa non frena...ha le ruote piccole...è instabile, ecc ecc :lacrime: , le solite cose insomma!

Personalmente credo che le esagerazioni siano sempre da evitare (anche se, a onor del vero, certi motori a parte alcuni "matti" per il resto vengono realizzati per lo più per l'utilizzo nelle gare...e allora lì la ricerca della massima potenza ha sempre senso :sbavvv: ), però è fuor di dubbio che, come sempre, la pericolosità non è tanto nel mezzo in sè quanto nella testa di chi lo usa :carega: . Come qualcuno saprà oltre alla HP ho anche uno specialino con un bel motorello basato sul cilindro M1 e annessi e connessi...quel motore ha a occhio e croce una potenza pari a 10 volte tanto quella di uno specialino di serie (diciamo oltre 15cv :asdasda: ), però non la considero "pericolosa"...a parte le sospensioni originali (sostituiti gli ammo di serie perchè inefficaci oltre certe velocità) e la frenata che continua a essere "appena sufficiente", è un mezzo che permette di divertirsi e di viaggiare senza eccessive preoccupazioni e senza rischiare di "mettersela per cappello" ad ogni accelerata. Certo come ogni mezzo a motore va usata con giudizio...giri bassi sfruttando la gran coppia sempre a disposizione, e riservando la potenza a qualche sparata su viali deserti o per tirare una marcia per divertimento :lingua: , ma sempre senza esagerazioni...del resto si fa lo stesso anche con le auto e (soprattutto) le moto, su strada non le si sfrutta che per una minima parte del loro potenziale :eeeehhhhh:
C'è anche da dire che le sensazioni che si provano su un vespino elaborato sono parecchio diverse da quelle che si provano su una moto o scooter di pari o anche superiore cavalleria...ho provato un Falc 144cc da (credo) una 30ina di cv e vi assicuro che l'emozione non è paragonabile a quella che si ha su un maxiscooter (T-Max o Nexus non importa) che alla fine raggiunge le stesse prestazioni...ma in modo ben diverso. Ognuno dei due ha la propria ragion d'essere, l'importante è non fare (troppo) i matti :paura: .

Fine della riflessione, e scusate il lungo O.T. :oops: , se vi va si può anche aprire una discussione su questo argomento :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: motore da turismo
MessaggioInviato: ven gen 27, 2012 9:32 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 24, 2012 10:45 pm
Messaggi: 358
Località: lecce
Carlo75 ha scritto:
Già che siamo in O.T., e visto che l'argomento è interessante :linguaa:

Ci sarebbe da chiedersi fino a che punto dunque sia "sensato" e logico elaborare una vespa e qual è il limite oltre il quale invece la cosa perde di ragionevolezza fino a diventare inutile e addirittura pericolosa :oo , insomma qual è il limite di potenza oltre il quale è meglio non spingersi...12cv?...15??...20??? o ancora oltre? :paura:
Purtroppo temo che ciascuno potrebbe dare a questa domanda una risposta diversa, c'è chi magari, non accontentandosi della potenza di un Falc, si cimenta nella costruzione di un proto raffreddato a liquido :paura: :twisted: e chi magari ritiene già pericoloso un 130 Polini, perchè la Vespa non frena...ha le ruote piccole...è instabile, ecc ecc :lacrime: , le solite cose insomma!

Personalmente credo che le esagerazioni siano sempre da evitare (anche se, a onor del vero, certi motori a parte alcuni "matti" per il resto vengono realizzati per lo più per l'utilizzo nelle gare...e allora lì la ricerca della massima potenza ha sempre senso :sbavvv: ), però è fuor di dubbio che, come sempre, la pericolosità non è tanto nel mezzo in sè quanto nella testa di chi lo usa :carega: . Come qualcuno saprà oltre alla HP ho anche uno specialino con un bel motorello basato sul cilindro M1 e annessi e connessi...quel motore ha a occhio e croce una potenza pari a 10 volte tanto quella di uno specialino di serie (diciamo oltre 15cv :asdasda: ), però non la considero "pericolosa"...a parte le sospensioni originali (sostituiti gli ammo di serie perchè inefficaci oltre certe velocità) e la frenata che continua a essere "appena sufficiente", è un mezzo che permette di divertirsi e di viaggiare senza eccessive preoccupazioni e senza rischiare di "mettersela per cappello" ad ogni accelerata. Certo come ogni mezzo a motore va usata con giudizio...giri bassi sfruttando la gran coppia sempre a disposizione, e riservando la potenza a qualche sparata su viali deserti o per tirare una marcia per divertimento :lingua: , ma sempre senza esagerazioni...del resto si fa lo stesso anche con le auto e (soprattutto) le moto, su strada non le si sfrutta che per una minima parte del loro potenziale :eeeehhhhh:
C'è anche da dire che le sensazioni che si provano su un vespino elaborato sono parecchio diverse da quelle che si provano su una moto o scooter di pari o anche superiore cavalleria...ho provato un Falc 144cc da (credo) una 30ina di cv e vi assicuro che l'emozione non è paragonabile a quella che si ha su un maxiscooter (T-Max o Nexus non importa) che alla fine raggiunge le stesse prestazioni...ma in modo ben diverso. Ognuno dei due ha la propria ragion d'essere, l'importante è non fare (troppo) i matti :paura: .

Fine della riflessione, e scusate il lungo O.T. :oops: , se vi va si può anche aprire una discussione su questo argomento :wink:

ma no , è interessante come o.t. ... per me invece il concetto di vespa elevato all'ennesima potenza è un 50 portato a 130 (o magari oltre :DD ma è un altro discorso)bello da guidare , dalle grandi prestazioni (per me sono grande ripresa e accelerazione e una velocità intorno ai 115km\h , che non è poco :asdasda: ) e dall'affidabilità senza pari...il motore che faccio quando lo finiro' sarà un grande traguardo x me , perchè voglio un giorno fare viaggi lunghi anche oltre il migliaio di km...il massimo sarebbe mettere al posto del DR un polini doppia , un 24 sicuro , e una 29\68 portata a 30\68 con il pignone DRT...quella è la vespa da turismo all'ennesima potenza x me 8) ma pazienza , mi accontentero' di un 130DR perchè sono povero :rofl:
oppure se dovessi fare un motore meno turistico , farei un 130 polini con tutti i crismi e le lavorazioni del caso , 24 , volano a puntine portato a 1,8kg , albero pinasco anticipato 8) polini a cannone , e 28\69...cambio originale...una goduria da guidare...

_________________
work in progress for a new idea...
...project 29 !!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: motore da turismo
MessaggioInviato: ven gen 27, 2012 10:42 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer nov 28, 2007 7:33 pm
Messaggi: 1880
Carlo75 ha scritto:
Già che siamo in O.T., e visto che l'argomento è interessante :linguaa:

Ci sarebbe da chiedersi fino a che punto dunque sia "sensato" e logico elaborare una vespa e qual è il limite oltre il quale invece la cosa perde di ragionevolezza fino a diventare inutile e addirittura pericolosa :oo , insomma qual è il limite di potenza oltre il quale è meglio non spingersi...12cv?...15??...20??? o ancora oltre? :paura:
Purtroppo temo che ciascuno potrebbe dare a questa domanda una risposta diversa, c'è chi magari, non accontentandosi della potenza di un Falc, si cimenta nella costruzione di un proto raffreddato a liquido :paura: :twisted: e chi magari ritiene già pericoloso un 130 Polini, perchè la Vespa non frena...ha le ruote piccole...è instabile, ecc ecc :lacrime: , le solite cose insomma!

Personalmente credo che le esagerazioni siano sempre da evitare (anche se, a onor del vero, certi motori a parte alcuni "matti" per il resto vengono realizzati per lo più per l'utilizzo nelle gare...e allora lì la ricerca della massima potenza ha sempre senso :sbavvv: ), però è fuor di dubbio che, come sempre, la pericolosità non è tanto nel mezzo in sè quanto nella testa di chi lo usa :carega: . Come qualcuno saprà oltre alla HP ho anche uno specialino con un bel motorello basato sul cilindro M1 e annessi e connessi...quel motore ha a occhio e croce una potenza pari a 10 volte tanto quella di uno specialino di serie (diciamo oltre 15cv :asdasda: ), però non la considero "pericolosa"...a parte le sospensioni originali (sostituiti gli ammo di serie perchè inefficaci oltre certe velocità) e la frenata che continua a essere "appena sufficiente", è un mezzo che permette di divertirsi e di viaggiare senza eccessive preoccupazioni e senza rischiare di "mettersela per cappello" ad ogni accelerata. Certo come ogni mezzo a motore va usata con giudizio...giri bassi sfruttando la gran coppia sempre a disposizione, e riservando la potenza a qualche sparata su viali deserti o per tirare una marcia per divertimento :lingua: , ma sempre senza esagerazioni...del resto si fa lo stesso anche con le auto e (soprattutto) le moto, su strada non le si sfrutta che per una minima parte del loro potenziale :eeeehhhhh:
C'è anche da dire che le sensazioni che si provano su un vespino elaborato sono parecchio diverse da quelle che si provano su una moto o scooter di pari o anche superiore cavalleria...ho provato un Falc 144cc da (credo) una 30ina di cv e vi assicuro che l'emozione non è paragonabile a quella che si ha su un maxiscooter (T-Max o Nexus non importa) che alla fine raggiunge le stesse prestazioni...ma in modo ben diverso. Ognuno dei due ha la propria ragion d'essere, l'importante è non fare (troppo) i matti :paura: .

Fine della riflessione, e scusate il lungo O.T. :oops: , se vi va si può anche aprire una discussione su questo argomento :wink:


E' vero, Carlo, che il problema sta nel 90% dei casi nella testa di chi guida, e su questo sono d'accordo.

Purtroppo però, la mia (seppur poca) esperienza mi consiglia di mettere sempre la testa prima del cuore su certe cose (ovviamente le passioni sono le passioni, e ognuno ci cade, volente o nolente), e questa mi dice che l'imprevisto è sempre dietro l'angolo.
Potrebbe sembrare un discorso banale, fatto mille volte, ma purtroppo è la verità.

Può sempre succedere che, nella strada deserta dove ci siamo permessi la "tiratina" (e poi ad essere onesti le tiratine ce le permettiamo quasi in pieno centro) sbuchi una macchina, un pedone, un'altra moto. E con la ciclistica che si trova la vespa (per me assolutamente insufficente oltre i 90-95km/h) rischiamo la pelle nostra e degli altri.

Con questo non voglio fare il giustizialista che dice: "i limiti vanno rispettati e le vespe lasciate originali".
Il problema più grave è che, oltre a noi, si può far male qualcun'altro. E come tutti ben sappiamo, anche se ogni tanto le assicurazioni chiudono un occhio quando la colpa non è nostra o quando i danni sono solo materiali, in caso di danni alla persona partono decine di migliaia di euro come nulla. E, a meno che non siamo tutti miliardari, difficilmente li abbiamo.

Eppure, se su quella vespa da 110km/h, come hai detto tu, avessi avuto buone gomme, un paio di bitubo, e il freno a disco davanti, magari ce l'avrei fatta.

Il problema sta nel sistema italiano, che non ci permette di omologare i mezzi modificati ed è molto restrittivo su ogni minima elaborazione. Se esistesse un sistema dove (inquinamento a parte, per quello continuo a sostenere che non sono le auto e le moto che lo fanno) un mezzo modificato può venir testato e provato da periti che ne attestano la sicurezza e l'affidabilità (molti, se non quasi tutti i componenti aftermarket sono più solidi ed affidabili degli originali) per poi poter essere tranquillamente omologato, questi problemi non sussisterebbero, e allora in questo caso le probabilità giocherebbero molto più a favore della "testa" del conducente.


P.S.: mi fate perdere troppo tempo, starei preparando un esame :asdasda: :asdasda: :asdasda:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: motore da turismo
MessaggioInviato: sab gen 28, 2012 1:10 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer ott 31, 2007 1:04 pm
Messaggi: 259
Località: Puglia (Lecce)
Concordo con Zucchi, l'eccessiva chiusura del sistema italiano alle modifiche rende il tutto un po' più pericoloso. Se ad esempio un ragazzo potesse portare la sua vespa dal meccanico di fiducia per una elaborazione e quest'ultimo avesse a disposizione la possibilità di un omologazione certificata (come si fa, ad esemmpio, per la reimissione su strada dei vecchissimi mezzi radiati d'ufficio), in cui si certifica una certa efficienza di frenata, etc. etc.
Certo poi ci sarebbe sempre chi va oltre le regole, perchè si sa, le leggi sono fatte per essere infrante, ma almeno per molti di noi sarebbe una soluzione eccezionale...

p.s. interessanti si O.T. :spin:

_________________
Se la strada è tutta vuota devi farla monoruota
Gianni


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: O.T.: Limite di elaborazione vespa
MessaggioInviato: sab gen 28, 2012 2:24 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer nov 28, 2007 7:33 pm
Messaggi: 1880
A quel punto il ragazzo non la potrebbe più guidare, dato l'aumento di potenza, però se si riuscisse ad omologarla come motociclo non ci dovrebbero essere problemi con la patente A2 (fino a 25kW, direi che stiamo abbondantemente dentro). Oppure un M1 tranquillo (meno di 11kW, o 15CV), che ha meno di 125cc se non sbaglio (oppure un pinasco o un motore piaggio ET3) potrebbero essere guidati con patente A1 (inclusa nella B).

E a quel punto potremmo girare senza preoccuparci eccessivamente di nostre responsabilità, in quanto saremmo coperti da un assicurazione. (ovviamente non voglio giustificare in nessun modo atteggiamenti eccessivamente scorretti alla guida)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: O.T.: Limite di elaborazione vespa
MessaggioInviato: sab gen 28, 2012 8:08 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 24, 2012 10:45 pm
Messaggi: 358
Località: lecce
zucchi13 ha scritto:
A quel punto il ragazzo non la potrebbe più guidare, dato l'aumento di potenza, però se si riuscisse ad omologarla come motociclo non ci dovrebbero essere problemi con la patente A2 (fino a 25kW, direi che stiamo abbondantemente dentro). Oppure un M1 tranquillo (meno di 11kW, o 15CV), che ha meno di 125cc se non sbaglio (oppure un pinasco o un motore piaggio ET3) potrebbero essere guidati con patente A1 (inclusa nella B).

E a quel punto potremmo girare senza preoccuparci eccessivamente di nostre responsabilità, in quanto saremmo coperti da un assicurazione. (ovviamente non voglio giustificare in nessun modo atteggiamenti eccessivamente scorretti alla guida)

eh magari :doh:
sarebbe fantastico...

_________________
work in progress for a new idea...
...project 29 !!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: O.T.: Limite di elaborazione vespa
MessaggioInviato: dom gen 29, 2012 12:35 pm 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mer nov 28, 2007 7:33 pm
Messaggi: 1880
Purtroppo infatti c'è da stare con i piedi a terra... :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: O.T.: Limite di elaborazione vespa
MessaggioInviato: ven apr 13, 2012 12:26 pm 
Non connesso

Iscritto il: gio nov 24, 2011 2:49 pm
Messaggi: 137
alla fine un veicolo elaborato :sbavvv:
non ha assicurazione :lacrime:
anche se è stata correttamente pagata :paura:
secondo il mio modesto parere
oltre i 100 cc o giù di lì
il motore si sente a orecchio che non è originale :anal:
eviterei di fare dei 130cc anche perchè il 130 cc ha per forza la cuffia grande :ban2: e si vede 8)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it